Stampa bianco e nero ai sali di argento con ingranditore digitale per A. Amendola

Tag

Potrebbero interessarti

Marinella Senatore per Alfabeto Treccani: “Bodies in Alliance/Politics of the Street” – Stampa Certificata Inkjet Fine Art con Cornici Artigianali e Finiture Personalizzate
GIACOMO COSTA: Lightbox Fine Art e Cprint di Grandissimo Formato
MASSIMO SESTINI: “Twilight skylines from Police helicopters” @ MAMM – Mosca
FERZAN OZPETEK: "VENETIKA" @ MAXXI, ROMA.
Federico Quintana: “Sergei” - Stampe Bianco e Nero ai Sali di Argento da Scansioni a Tamburo @ ARTEPAZIOTEMPO GALLERY, VENEZIA.
Stampa bianco e nero ai sali di argento con ingranditore digitale per A. Amendola

Aurelio Amendola: “Canova tra innocenza e peccato” - Stampe Bianco e Nero con Ingranditore Digitale da scansione a tamburo @ MART, Rovereto.

Negli ultimi dieci anni abbiamo notato con grandissimo piacere un forte ritorno della fotografia analogica. Questo fatto è certamente dovuto alle sue caratteristiche uniche e al bisogno di poter “toccare le immagini”.

Questa fascinazione coinvolge non solo i nativi digitali ma anche tutti quegli autori che si sono formati nei decenni precedenti all'avvento della fotografia numerica.
Nei nostri oltre quaranta anni di attività COME LABORATORIO FOTOGRAFICO PROFESSONALE NON ABBIAMO MAI SMESSO DI SUPPORTARE LA PELLICOLA e infatti abbiamo potenziato i servizi di SVILUPPO PELLICOLE PROFESSONALE e quello di SCANSIONI HIGH END SIA A TAMBURO CHE CON SCANNER IMACON.

Per questo motivo siamo rimasti il punto di riferimento per fotografi legati allo scatto analogico e alla stampa bianco e nero ai sali di argento in camera come Aurelio Amendola.
Infatti Aurelio è uno di quegli autori che ci accompagnano praticamente da sempre e con i quali abbiamo sviluppato un rapporto non solo collaborativo ma praticamente simbiotico.

Aurelio Amendola scatta principalmente le sue fotografie di architettura e i suoi “ritratti di statue” in PELICOLA ANALOGICA BIANCO E NERO DI MEDIO E GRANDE FORMATO.Questa scelta deriva sia dall'estetica inconfondibile dei sali di argento che dalle possibilità di movimento e composizione che vengono permesse dall'utilizzo del banco ottico tradizionale. Gli scatti su pellicola eseguiti da Aurelio una volta consegnati al nostro laboratorio fotografico entrano poi in un FLUSSO DI LAVORO DEDICATO.


Questo flusso di lavoro prevede come primo step la SCANSIONE MEDIANTE SCANNER A TAMBURO DELLE PELLICOLE in modo da ottenere il massimo in quanto a: range dinamico, risoluzione e tridimensionalità. Questa è una FASE FONDAMENTALE in quanto UNA SCANSIONE NON APPROPRIATA DISTRUGGE GLI SFORZI DI CHI SCATTA SU PELLICOLA.
Inoltre la scansione a tamburo non solo restituisce immagini naturalmente incise e profonde ma rispettando la grana della pellicola è l'unica capace di ridare un effetto dal sapore analogico in fase di stampa.

Ottenere immagini numeriche a altissima risoluzione dotate di range dinamico esteso e di una “pasta analogica” è indispensabile sopratutto quando ci troviamo difronte a immagini come quelle realizzate da Aurelio Amendola che sono ora in mostra presso il MART DI ROVERETO all'interno di “Canova fra innocenza e peccato”.

E' per noi un grande piacere vedere le fotografie di Aurelio Amendola insieme a quelle di Massimo Listri (altro nostro cliente storico) inserite fra le opere del Canova e gli scatti dei più grandi fotografi del Novecento. Nello specifico Aurelio ha fotografato le statue del Canova trattando il marmo non come mero materiale lapideo ma piuttosto come l'incarnato di un essere umano. Qui sta il segreto della sensualità mista a delicatezza che traspare dagli scatti andati in mostra.

Proprio per mantenere questa delicatezza di contrasti nei mezzi toni e neri profondi è stato fondamentale ricorrere al nostro INGRANDITORE DIGITALE DURST PER STAMPA BIANCO E NERO AI SALI DI ARGENTO.

Grazie a questa tecnologia ibrida possiamo STAMPARE DIRETTAMENTE SU CARTA ILFORD SILVER GELATIN FINO AL FORMATO 110x150cm COME FOSSIMO IN CAMERA OSCURA. Infatti L'IMMAGINE VIENE PROIETTATA SULLA CARTA e successivamente SVILUPPATA MANUALMENTE NEI CHIMICI TRADIZIONALI.

Partendo quindi da una scansione di altissima qualità che contiene tutte le caratteristiche uniche della pellicola siamo in grado di REALIZZARE STAMPE FINE ART AI SALI DI ARGENTO IDENTICHE A QUELLE TRADIZIONALI ma sulle quali L'AUTORE HA IL TOTALE CONTROLLO.

Per questo motivo Autori come Aurelio Amendola che sono veterani della stampa in camera oscura si rivolgono al nostro laboratorio. Il motivo della fiducia che ci viene data non è solo legata al tipo di STAMPA FINE ART che proponiamo ma anche e forse soprattutto al nostro SERVIZIO DI STAMPA COLLABORATIVA che ci vede lavorare a quattro mani con gli autori per GARANTIRE LA REALIZZAZIONE DI OPERE TOTALMENTE IN LIENA CON LE LORO VISIONE E LE LORO ASPETTATIVE.

Questa modalità di lavoro cooperativa è possibile anche grazie al fatto che all'iterno dei nostri 600Mq di spazio trovano spazio non solo IL MEGLIO DELLA STAMPA FINE ART ma anche un REPARTO FINITURE ARTIGIANALI che realizza CORNICI SU MISURA CON VETRI E PASSEPARTOUT, PANNELLIZZAZIONI, FINE ART PRINT SOTTO PLEXIGLAS e LIGHTBOX MUSEALI.



Lavorare per e con Aurelio Amendola ormai da quasi quaranta anni ci ha permesso di conoscere la sua fotografia e prevenire in molti casi le sue richieste. Tuttavia ogni mostra e ogni opera è un pezzo unico che richiede delle soluzioni ad hoc e delle continue calibrazioni anche per quanto concerne le lavorazioni più classiche.

Il nostro è infatti un LAVORO DI RELAZIONE ancor prima che tecnico e proprio per questo motivo diamo moltissima importanza al fatto che ormai autori da tutto il mondo convergano nel nostro LABORATORIO DI FIRENZE E NELLO SHOWROOM DI MILANO non solo per realizzare stampe fine art ma per PROGETTARE INSIEME A NOI OGGETTI D'ARTE IRRIPETIBILI.