Stampa Lambda fine art per le fotografie dell'ultima mostra di Marco Lanza.

Tag

Potrebbero interessarti

Jonathas de Andrade: “With Your Heart in Your Throat - 59esima Biennale di Venezia
LUCA CANONICI: “Francesco Mochis” @ CHIESA SANT’ANDREA A CENNANO – MONTEVARCHI
Antonio Biasiucci: “Corpo Latteo” - Lightbox Fine Art e Post Produzione Collaborativa @ Magazzino Gallery, Roma.
VALENTINO GRASSI: RIPRODUZIONI FOTOGRAFICHE DI DIPINTI e STAMPE INKJET FINE ART
Andrea Abati: "I luoghi del mutamento"- Cprint da scansioni a tamburo di negativi medio formato
Stampa Lambda fine art per le fotografie dell'ultima mostra di Marco Lanza.

MARCO LANZA: “Depositi” @ Chiostro di Santo Spirito, Firenze. Cornici Artigianali, Ingranditore Digitale LAMBDA, Post Produzione

MARCO LANZA è un fotografo dalla LUNGHISSIMA CARRIERA  che si è EVOLUTA PARALLELAMENTE ALLA STORIA DEL NOSTRO LABORATORIO FOTOGRAFICO PROFESSONALE.
Quando ancora la fotografia analogica era l'unico mezzo per realizzare immagini fotografiche il nostro laboratorio era già fra quelli leader  a livello locale in Toscana e anche in Italia per tutto quello che riguardava lo sviluppo colore e bianco e nero sia positivo che negativo.

Essendo Marco un professionista già affermato anche in quegli anni analogici, che oggi ci appaiono tanto lontani, la sua frequentazione del laboratorio era praticamente giornaliera.
Il RAPPORTO che si è COSTRUITO in quegli anni di grande crescita e fermento ci ha aiutato e stimolato portandoci sempre a MIGLIORARE e a ESPANDERE i SERVIZI per i fotografi professionali e gli autori più esigenti. Questa confidenza e il modo di FARE SCHIETTO e DIRETTO di MARCO  ha spesso fatto emergere delle criticità nei nostri flussi di lavoro che prontamente affrontate e risolte ci hanno permesso di ESSERE FRA I LABORATORI DI STAMPA FINE ART PIU' CONOSCIUTI  in quanto affidabilità e flessibilità in Italia.

L'avvento della fotografia digitale non ha assolutamente alterato il tipo di visione di Marco e nemmeno il rapporto che ci lega. 
Siamo passati infatti dallo sviluppo e stampa analogici in camera oscura alle SCASIONI A TAMBURO HIGH-END e finalizzate da prima alla STAMPA CROMOGENICA CON DIGI-INGRANDITORE LAMBDA DURST al quale poi si sono affiancate tecnologie di STAMPA INKJET FINE ART con plotter CANON o EPSON sempre più evolute e performanti.
Stampe Cromogeniche Lambda e Post Produzione Collaborativa

Nonostante la continua evoluzione della stampa fotografica digitale fotografi come Marco Lanza hanno continuato a prediligere la tecnologia dell'ingranditore digitale a quella più moderna del Giclée fine art.
Questa preferenza è da attribuirsi al SAPORE ANALOGICO DEL SUPPORTO CROMOGENICO in quanto le CARTE FUJI e KODAK da noi utilizzate hanno  lo stesso FEELING di una STAMPA a COLORI EFFETTUATA con INGRANDITORE TRADIZIONALE.
Questa tecnologia di stampa ormai consolidata nei decenni ha visto una nuova giovinezza con l'arrivo del medio e GRANDE FORMATO DIGITALE e le SCANSIONI a TAMBURO HIGH END. Infatti le foto scattate con dorsi digitali, come nel caso di Marco Lanza, una volta stampate in grandissimo formato su questo supporto rientrano immediatamente in un'estetica calda e “morbida”
Proprio per questo motivo FOTOGRAFI VETERANI come Marco combinano sapientemente le potenzialità offerte dal medio FORMATO DIGITALE con la TRADIZIONE STAMPA CROMOGENICA.

Il progetto “DEPOSITI” di Marco procede ormai da diversi anni, infatti circa due anni fa producemmo insieme una BELLISSIMA MOSTRA OSPITATA NEI LOCALI DI VILLA BARDINI A FIRENZE
Questa nuova personale presentata a Giugno nel Chiostro del Convento di Santo Spirito a Firenze rappresenta una continuazione e vanta l'aggiunta di ben diciotto opere inedite scattate nell'intervallo di tempo che separa queste due mostre fotografiche.

Stampe Cromogeniche Lambda e Post Produzione Collaborativa

Il nostro laboratorio fotografico fine art si è occupato: della STAMPA FINE ART CROMOGENICA delle opere e del MONTAGGIO DELLE FOTO SU DIBOND con relativa CORNICE ARTIGIANALE.
Tutto questo è stato preceduto però da una giornata trascorsa in laboratorio insieme all'autore durante la quale è stata effettuata una SESSOINE DI POST PRODUZIONE e STAMPA COLLABORATIVA.
Questo è un ASPETTO IMPORTANTISSMO del nostro lavoro al quale noi ci dedichiamo con passione e determinazione. 
Conoscere e CAPIRE LA VISIONE DEL SINGOLO AUTORE getta le fondamenta alla realizzazione di opere consistenti e che rispecchino totalmente i contenuti delle sue immagini.
Le ore passate insieme creano LEGAMI NON SONO PROFESSIONALI MA SOPRATTUTTO UMANI che ci permettono di conoscere a fondo sia il pensiero che le modalità tecniche su cui i fotografi basano il loro operato. 
Trascorrendo gli anni succede che spesso la post produzione ci venga affidata quasi a scatola chiusa poiché CONOSCIAMO BENE L'ESTETICA DI RIFERIMENTO DEI NOSTRI AUTORI più affezionati.
La cosa che ci rende orgogliosi del nostro lavoro è proprio la FIDUCIA che queste persone ci danno ogni volta che si avvia la preparazione di una importante mostra fotografica.

Una volta terminata la sessione di post produzione, correzione colore e hard proofing (cioè la realizzazione delle prove di stampe) abbiamo proceduto di comune accordo con l'autore alla finalizzazione delle stampe fine art di grande formato che poi sono diventate la sua mostra. Il CHIOSTRO DEL CONVENTO DI SANTO SPIRITO a FIRENZE è un luogo ricco di STORIA E BELLEZZA SENZA TEMPO. 
Un aspetto suggestivo di questa mostra fotografica è l'ILLUMINAZIONE TOTALMENTE NATURALE DELLE OPERE. Questa scelta coraggiosa ha prodotto un'installazione veramente di impatto poiché il Chiostro di Santo Spirito col passare delle ore cambia luce creando così ogni volta un'esperienza diversa per chi ha la fortuna di visitare questa bellissima mostra fotografica.
Il vernissage che si è tenuto il 20 Giugno alle ore 18:30 è stato fissato a quell'ora proprio per sfruttare al meglio la LUCE SERALE ESTIVA  che col suo calore ha dorato le volte del chiostro esaltando le tonalità morbide e calde che Marco ha scelto per le sue stampe fotografiche.

Vedere le opere di Marco Lanza in una cornice storica così prestigiosa ha sicuramente impressionato i visitatori poiché il DIALOGO CHE SI INSTAURA FRA LE FOTOGRAFIE DI MARCO LANZO E IL CONTESTO ARCHITETTONICO CHE LE OSPITA ne potenzia grandemente la forza.

L.D.S.